LOGIN         REGISTER

Animatori con stile in oratori aperti sulla strada all’ascolto di tutti i giovani. È la proposta al centro della nuova edizione della «Scuola» per animatori e coordinatori di Oratorio estivo promossa dall’associazione Oratori Noi Torino e dall’Ufficio di Pastorale giovanile della diocesi. «Qui per Te. Animatori con stile» è il titolo dei corsi che si terranno a Torino e a Druento, rivolti ai ragazzi e ai giovani che presteranno servizio nelle attività estive che i centri giovanili oratoriani organizzano la prossima estate.


«Il percorso», sottolinea don Stefano Votta, presidente della Noi Torino, «non si basa solo sull’età ma sull’esperienza di animazione di ciascuno. L’itinerario è, infatti, modulato in base al cammino di animazione che ognuno ha vissuto». Negli incontri ci saranno, dunque, momenti differenziati su quattro livelli.


«Per chi si occupa di animazione dei più piccoli», prosegue don Votta, «la questione educativa è fondamentale». Nei quattro incontri formativi in particolare si cercherà di offrire agli animatori gli strumenti adeguati per strutturare oratori estivi in grado di accogliere e ascoltare bambini e adolescenti favorendo la costruzione di relazioni in un tempo in cui la dipendenza dagli smartphone e dai social network è preponderante.


Dietro ai corsi si cela la domanda che sia la Noi che la Pastorale giovanile hanno posto al centro del corso di formazione in streaming «#oltrelamusica. Quello che (a)i ragazzi non dicono: educare nel contesto dei nuovi modelli mediali» che affronta il tema della musica ascoltata dai ragazzi di oggi attraverso blogger, cantanti, youtuber emergenti. «Molto spesso i modelli mediali», è emerso dagli incontri, «soprattutto quelli musicali, non comunicano quello che sono ma persuadono di quello che non sono, per esempio raccontando storie di droga o di sballo».


Ed ecco allora la necessità di strutturare cammini che abbiano come coordinate le relazioni, la verità e l’educazione. Le tematiche dei corsi provengono in particolare dalla direttive emerse dalla Consulta diocesana di Pastorale giovanile rappresentativa delle diverse realtà presenti in diocesi.


«In particolare», sottolinea don Luca Ramello, direttore dell’Ufficio di Pastorale giovanile, «la formazione tiene conto delle nuove linee progettuali di Pastorale giovanile ‘Qui per Te’ che l’oratorio stesso nel cammino compiuto a partire dal Sinodo dei Giovani (2012-2014) ha ispirato».


La proposta prevede, come accennato, quattro incontri che puntano a dare un orizzonte di continuità, l’oratorio estivo è infatti tempo forte, occasione privilegiata per rilanciare un cammino oratoriano nel proprio territorio lungo tutto l’anno.


Gli incontri sono tenuti da educatori professionali della Noi Torino e della cooperativa sociale salesiana Et. Nel corso per coordinatori, in particolare, verranno illustrate le modalità di gestione del bilancio del centro estivo secondo le normative.

CORSI ANIMATORI – Si terranno in due sedi: presso l’oratorio «L’Isola che c’è» della parrocchia Santa Maria della Stella di Druento (via Donizzetti 12) martedì 24, 31 marzo, 21 e 28 aprile e presso l’oratorio della parrocchia Sant’Anna di Torino (via Brione 40) mercoledì 25 marzo, 1, 22 e 29 aprile dalle 18.30 alle 21.30 con cena al sacco. La quota di iscrizione per i quattro incontri ammonta a 18 euro per i tesserati Noi Torino e 18 euro più Iva per i non tesserati. È necessario iscriversi entro venerdì 20 marzo inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonando al numero 349.7701099 (consigliere della Noi Torino Giorgio Asigliano).


CORSO COORDINATORI – Prevede un week-end residenziale presso la parrocchia Santa Maria a San Mauro Torinese (via San Francesco d’Assisi 1) che si terrà dalle 9 di sabato 25 aprile alle 17 di domenica 26 aprile. La quota di partecipazione ammonta a 65 per i tesserati Noi Torino e 65 euro più Iva per i non tesserati. Iscrizioni via mail, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., entro il 20 marzo.


CORSI «PERSONALIZZATI» NELLE UNITA' PASTORALI – È anche possibile richiedere nelle proprie parrocchie e Unità pastorali edizioni specifiche e personalizzate dei corsi, secondo le necessità, ai seguenti contatti: mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., cell. 349.7701099 (Giorgio Asigliano).

a cura di Stefano DI LULLO

 

È pronto il nuovo musical preparato dall’associazione «Comfra» (Combriccola Francescana) della parrocchia Madonna della Guardia di Torino (via Monginevro 251): si tratta di «Sister in black - Una showgirl in abito da suora» che andrà in scena sabato 8 febbraio alle 21 e domenica 9 febbraio alle 16 presso il Teatro don Bosco di Rivoli (via Stupinigi 3 – Cascine Vica).


Dopo gli spettacoli musicali «L’amore quello vero - Chiara e Francesco il musical», «Don Bosco il musical», «L’operaio di Dio» e «Aggiungi un posto a tavola» il gruppo dell’associazione affiliata alla Noi Torino ha messo in piedi il musical tratto liberamente da «Sister Act». «Una divertente commedia musicale», spiegano gli attori, «che tra risate e momenti di meditazione porta a riflettere sul tema dell’accoglienza del ‘diverso’».


Lo spettacolo è stato preparato da un gruppo di circa 70 persone tra attori, coristi, ballerini e tecnici.
Il costo del biglietto è di 10 euro per gli adulti e di 5 euro per i bambini fino a 12 anni. Parte del ricavato sarà devoluto in beneficenza.
I biglietti di possono acquistare in parrocchia (via Monginevro 251 – Torino) a partire da domenica 12 gennaio tutti i sabati dalle 17.30 alle 19.30 e tutte le domeniche dalle 10.30 alle 12.30.
Per informazioni: mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., pagina Facebook: «Aps Comfra», sito https://www.combriccolafrancescana.it 

Il segretario dell’associazione Oratori Noi Torino Alberto Fissore sabato 14 dicembre è stato eletto nel Consiglio di amministrazione dell’associazione nazionale «Noi» per il quadriennio 2020-2023. Il nuovo Cda è stato designato nel corso dell’Assemblea elettiva che si è tenuta a Verona, sede della «Noi» nazionale. Alberto Fissore, classe 1975, residente a Marene (Cn), dove per anni è stato vicepresidente del circolo oratoriano, è segretario della Noi Torino dal 2013.


«Questa nomina», sottolinea don Stefano Votta, presidente della Noi Torino, «rappresenta un segno di fiducia da parte dell’associazione nazionale ad una realtà che sta crescendo: la Noi Torino nel 2019 ha superato i 21 mila tesserati, numerosi i nuovi circoli attivati. La forma associativa dà valore giuridico ad un’istituzione fondata proprio a Torino da san Giovanni Bosco. Grazie alla riforma del Terzo Settore (legge delega 106/2016) gli oratori, attraverso l’associazione Aps, entrano a far parte a tutti gli effetti, appunto, del Terzo Settore dello Stato come presidi sul territorio a contrasto dell’emarginazione sociale, luoghi privilegiati di integrazione e inclusione per famiglie di diverse nazionalità».