LOGIN         REGISTER

 
 
CINQUE PER MILLE 2019
 
Di seguito pubblichiamo la nota ricevuta dalla Noi Nazionale sulle scadenze relative al 5 per mille per l'anno 2019.  
 
Dal 3 aprile 2019 è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate l’elenco nel quale compaiono gli enti che, avendo presentato in precedenza la domanda, sono di diritto iscritti alle liste del 5 per mille.
Se l’ente risulta iscritto nell’elenco permanente e non si è verificata alcuna modica durante l’anno (denominazione, indirizzo, provincia, ecc…) l’ente accede al beneficio del 5‰ automaticamente senza null’altro compiere.
Se i dati di denominazione, indirizzo e provincia sono variati o si rilevassero altri errori, è necessario comunicare le modifiche alla Direzione Regionale dell’Agenzia delle Entrate del proprio territorio entro il 20 maggio 2019 da parte del legale rappresentante dell’ente, o delegato.
In caso di variazione del rappresentante legale dell’associazione, la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà trasmessa in precedenza perde di efficacia e, dunque, c’è l’obbligo per il nuovo rappresentante legale di trasmettere entro il primo luglio 2019 una nuova dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà in allegato. IMPORTANTE: compilare il modello e allegare il documento di riconoscimento in corso di validità del nuovo rappresentante legale. Inviare tramite raccomandata con ricevuta di ritorno alla Direzione Regionale A.E. del proprio territorio o tramite la casella PEC del rappresentante legale.
 
Solo gli enti iscritti nel Registro nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale tenuto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali possiedono i requisiti per iscriversi al riparto. Verificare se sul proprio attestato di affiliazione è indicato il numero e  la data del decreto.
•7 maggio: data ultima per l’iscrizione dell’ente al riparto del 5‰
Il modello, allegato, va presentato telematicamente con il tramite di intermediari abilitati ad Entratel (professionisti o Caf);
•14 maggio: viene pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate l’elenco provvisorio degli  iscritti. Verificare la presenza di eventuali errori che possono essere corretti dal rappresentante legale dell’ente, o un suo delegato, entro il 20 maggio, rivolgendosi direttamente alla Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate nel cui territorio ha sede legale l’ente.
•25 maggio: viene pubblicato l’elenco definitivo degli enti iscritti al 5‰;
•1 luglio: invio alla propria Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate, a firma del rappresentante legale dell’ente, pena l’esclusione dall’elenco del 5 per mille, la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà redatta e firmata alla quale bisogna allegare fotocopia di documento di identità in corso di validità del sottoscrittore (il presidente).
L’invio può essere effettuato tramite raccomandata A/R oppure tramite posta elettronica certificata (PEC). 
Possono partecipare al riparto delle quote del cinque per mille anche gli enti che presentano le domande di iscrizione e provvedono alle successive integrazioni documentali entro il 30 settembre, versando un importo pari a 250 euro (codice tributo 8115).
 
ALLEGATI: